Clausura a rischio, il fumo avvolge Buenos Aires

Il fumo che da qualche giorno sta avvolgendo Buenos Aires rischia di far sospendere l’11a giornata del Torneo Clausura. Ma, per ora, nessuna decisione è stata presa. Gli agricoltori hanno appiccato circa 300 grossi incendi per un totale di oltre 70 mila ettari nella Pampa come segno di protesta verso il governo ed il fumo sta arrivando a Buenos Aires sospinto dal vento: “Non mi sembra la situazione migliore per fare sport – dice Donato Villani, medico del Lanus -. Per ora stiamo ancora decidendo. E’ certo che alcuni giocatori potrebbero avere problemi respiratori”.

Non è dello stesso parere Juan Manuel Llop, tecnico del Racing, che afferma “Il fumo irrita un po’ gli occhi, ma non ci sono altre complicazioni”. Mentre Carlos Ischia del Boca dice “Se in corso si deve sospendere la gara, tanto vale sospenderla prima di iniziare”.

Il problema principale è dato dalla visibilità, pari quasi a zero, e l’aria. Il fumo, provocato dall’incendio di centinaia di ettari di terreni agricoli nel delta del fiume Paranà, avvolge Buenos Aires ormai da tre giorni.

8719d52cf812e0f73a39a2b1c69e05f4.jpg
9a40f2c82030d68731fc83981b9c7da2.jpg

 

 

42cfaaaaa6602fd4ec35297e652c3cc2.png

Clausura a rischio, il fumo avvolge Buenos Airesultima modifica: 2008-04-19T00:35:00+02:00da elpochoesdeboca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento