Argentina Under 20 Campione del Mondo!!!

3b476ce50204327e6f19e305afe7a776.jpgSesto successo nella competizione per la Selecciòn AlbiCeleste, che conferma il titolo mondiale vinto nel 2005. In finale, la Repubblica Ceca va in vantaggio con Fenin, ma si arrende ai gol di Aguero e Zarate.

TORONTO (Can), 22 luglio 2007 – Vince l’Argentina ed è giusto così. A Toronto, dopo il successo del Cile (1-0 sull’Austria) nella partita che assegnava il terzo posto, la Seleccion albiceleste batte 2-1 la Repubblica Ceca nella finale del Mondiale Under 20 e legittima una superiorità dimostrata in tutta la competizione. E’ il sesto trionfo argentino in questo torneo, su sette finali disputate: nessuno ha fatto meglio della Seleccion, già campione in Olanda nel 2005. Un’impresa, i numeri parlano chiaro: nell’intero Mondiale, i ragazzi di Tocalli hanno segnato 16 gol, subendone solo due. E il top scorer del torneo è ovviamente argentino, quel Sergio Aguero che a 19 anni è già un veterano del calcio d’alto livello.
ONORE AI CECHI – Se la Repubblica Ceca è stata l’unica formazione in grado di rallentare la marcia albiceleste nel torneo, un motivo ci sarà. E il primo tempo della finale dimostra che lo 0-0 maturato tra le due squadre nella fase a gironi non è frutto del caso: lo schieramento voluto dal c.t. Soukup, con Fenin più avanzato di Strestik per creare una gabbia di cinque giocatori sui tre portatori di palla argentini, imbriglia le mosse di Sanchez, Banega e Piatti. Ne nasce una gara nervosa, con tre dei quattro difensori cechi ben presto ammoniti, i due laterali Kudela e Kuban e il centrale Simunek. Non che i sudamericani (privi di Yacob e Cahais, con Di Maria in panchina), stiano a guardare: prima dell’intervallo, rimediano il cartellino giallo anche Sanchez, Zarate e Mercado. Occasioni se ne vedono poche: la migliore capita al 10′ sui piedi del ceco Suchy, liberato da una carambola in area, che calcia addosso al portiere Romero e vede il pallone toccare il palo destro. La reazione della nazionale allenata da Tocalli è tutt’altro che irresisitibile, perché il movimento sulle fasce di Zarate e Moralez e la classe del “Kun” Aguero al centro dell’attacco non spaventano la retroguardia ceca. E si va al riposo sullo 0-0.
BOTTA E RISPOSTA – La ripresa inizia con un altro ritmo ed entrambe le squadre hanno subito una grande occasione: prima Moralez manda sul poritere Petr uno splendido pallone servitogli da Aguero, poi Kalouda sceglie bene il tempo per uno dei suoi tanti inserimenti e chiama Romero a una strepitosa risposta in tuffo. Il portiere argentino si arrende, però, al quarto d’ora: ennesima iniziativa di Kalouda, palla per Fenin che, spalle alla porta, tiene a distanza l’incerto Fazio e indovina una girata da applausi. Ma l’1-0 dura lo spazio di due minuti, perché il primo errore della coppia di difensori centrali cechi permette ad Aguero di trasformare nel gol del pareggio il perfetto assist di Banega. Per il “Kun”, capocannoniere del torneo è il 6° centro.
IL FRATELLO DEL “RATON” – L’Argentina prende coraggio e inizia a spingere, mettendo in difficoltà anche Mazuch, il centrale appena acquistato dalla Fiorentina. Ci prova soprattutto Moralez, senza fortuna. A 5′ dalla fine, il portiere Petr dice no al neoentrato Acosta, ma concede il corner che risulterà fatale ai cechi. Perché da quell’angolo, battuto in fretta, nasce il tiro che vale il 2-1: l’autore è Zarate, bravo a pescare il varco giusto dal limite dell’area, con la complicità del portiere. E’ lui, il fratello del “Raton” visto in Italia con la maglia dell’Ancona, a decidere il Mondiale Under 20. E’ lui, Zarate, a mandare in delirio i tifosi argentini sulle tribune canadesi. Il Velez l’ha appena ceduto all’Al Qasar per 15 milioni di euro. Scommettiamo che non rimarrà in Qatar a lungo?
REPUBBLICA CECA-ARGENTINA 1-2 (primo tempo 0-0)
MARCATORI: Fenin (RC) al 15’, Aguero (A) al 17’, Zarate al 41’ s.t. REPUBBLICA CECA (4-4-2): Petr; Kudela, Mazuch, Simunek, Kuban; Mares (Gecov dal 31’ s.t.), Suchy, Kalouda, Micola; Strestik (Pekhart dal 37’ s.t.), Fenin. (Frydrych, Frystak, Dohnalek, Held, Cilhar, Valenta, Oklestek). All. Soukup.
ARGENTINA (4-4-2): Romero; Sigali, Fazio, Mercado, Insua; Moralez (Cabral dal 47’ s.t.), Sanchez, Banega, Piatti (Acosta dal 35’ s.t.); Zarate, Aguero. (Garcia, Centeno, Voboril, Escudero, Gomez, Di Maria). All. Tocalli.
ARBITRO: Undiano Mallenco (Spa).
NOTE: spettatori 19.526. Ammoniti: Kuban, Kudela, Simunek, Micola, Mazuch, Fenin (RC), Sanchez, Mercado, Zarate, Banega (A).
da Gazzetta.it
Argentina Under 20 Campione del Mondo!!!ultima modifica: 2007-07-23T10:40:00+02:00da elpochoesdeboca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento