Fùtbolario Argentino-Italiano

(dizionario calcistico)

Questo non vuole essere un vero e proprio dizionario, ma una specie di riassunto o glossario, che dir si voglia, di tutte quelle parole, prevalentemente a sfondo calcistico, che potrebbero essere presenti nei vari articoli del Blog Passione Boca Juniors e magari non spiegate a sufficienza”.

 A 
Academia: letteralmente Accademia, è il soprannome del Racing
Aficionados: letteralmente Affezionati, uno dei tanti modi di chiamare un tifoso
Alambrado: barriere divisorie tra il campo e le tribune oppure tra i vari settori
Albiceleste: letteralmente Biancazzurra, è uno dei soprannomi della Nazionale Argentina
Apellido: cognome
Apodo: soprannome
Arco: la porta
Arquero o portero: portiere
Ascenso: promozione
Asociación: associazione
Avenida: una via principale

 B 
Balompié: vecchio modo di chiamare il calcio
Balòn: pallone
Bandeja: negli stadi sono gli anelli degli spalti
Bandera: bandiera
Bandera de Palo: le bandiere con l’asta
Barra Brava: a contrario dell’ Hinchada (vedi) la parte più calda, colorata, rumorosa e purtroppo, a volte, la più violenta della tifoseria

Barrio: quartiere
Bicampeones: 2 volte Campioni
Bicho: letteralmente Bestia, è il soprannome dell’Argentinos Juniors
Bocha: soprannome che vuol dire Boccia
Bodeguero: Bodega vuol dire Bottega, Bodeguero è uno dei soprannomi del Godoy Cruz
Bombista: coloro che suonano gli immensi tamburi durante le partite
Bombonera: letteralmente Bomboniera, è il soprannome dello stadio del Boca
Bostero: Bosta vuol dire Sterco, Bostero è uno dei soprannomi del Boca Juniors
Bruja o Brujita: soprannome che vuol dire Strega o Streghetta
Buitre: soprannome che vuol dire Avvoltoio
Burro o Burrito: soprannome che vuol dire Asino o Asinello

 C 
Cabezazo: gran colpo di testa
Cabezòn: soprannome che vuol dire Capoccione
Cachito: soprannome che vuol dire Pezzetto
Calle: una via secondaria
Camisa o Camiseta: maglietta o maglia da calcio
Campeón: campione
Cancha: letteralmente è il campo da gioco, si usa per indicare lo stadio
Caravana: corteo sia di tifosi/auto/mezzzi per andare alle partite sia per festeggiare le vittorie
Celeste y Blanca: letteralmente Azzurra e Bianca, è uno dei soprannomi della Nazionale Argentina
Centrodelanteros: centravanti
Cervecero: letteralmente Birrai o Birraioli, è il soprannome del Quilmes
Chancha: letteralmente vuol dire Troia, ma è una parola usata anche come soprannome
Chino: soprannome che vuol dire Cinese
Cholo: soprannome che vuol dire Meticcio
Choripan: il classico panino con la salamella che si mangia allo stadio
Clàsico: è una partita classica, importante
Clásico de la fecha: per i mezzi di comunicazione è la Partita della Giornata, quella trasmessa alla domenica nell’orario più seguito
Coco: soprannome che vuol dire Cocco
Conejo: soprannome che vuol dire Coniglio
Colo o Colorado: soprannome che vuol dire Rosso (di capelli)
Copa Amèrica: letteralmente Coppa America, corrisponde al nostro Europeo
Copa Intercontinental: letteralmente Coppa Intercontinentale, è quella che si disputa ogni anno in Giappone
Copa Libertadores: letteralmente Coppa del Liberatori, corrisponde alla nostra Coppa dei Campioni (l’attuale Champions League)
Cuadra: è un isolato che di solito ha come lato una lunghezza di circa 100 metri
Cuervo o Cuervito: letteralmente Corvi, è il soprannome del San Lorenzo

 D 
Defensor: difensore
Delantero: attaccante
Deporte: sport
Deportivo: sportivo
Derechazo: un gran tiro di destro
Derrota: sconfitta sonora
Descenso: retrocessione
Diablo Rojo: letteralmente Diavolo Rosso, è il soprannome dell’Independiente
Doble Corona: letteralmente Doppia Corona, sta a significare la vittoria in 2 competizioni in una singola stagione
Doce pasos: letteralmente Dodici Passi, è uno dei modi di dire rigore (come, ad esempio, noi definiamo il rigore un “tiro dagli undici metri”)
Dupla: coppia di attacanti

 E 
Enano: soprannome che vuol dire Nano 
Enganche: Fantasista
Entrenador: allenatore
Equipo: squadra
Equipo Chico: modo di dire per definire una squadra come piccola, provinciale
 F 
Fecha: è la giornata di campionato
Feo: soprannome che vuol dire Brutto
Flaco: soprannome che vuol dire Magro
Fortìn: letteralmente Fortino, è il soprannome del Velez Sarsfield
Fùtbol: è il gioco più bello del mondo: il Calcio
Futsal: è il secondo gioco più bello del mondo: il Calcetto

 G 
Gambetita: modo di definire un gran bel dribbling 
Garra: letteralmente vuol dire Artiglio, calcisticamente è il tipico modo grintoso di giocare delle squadre argentine
Golazo: parola tipica dei telecronisti quando viene segnato un bel gol
Guaso: soprannome che vuol dire Rozzo

 H 
Hacha: soprannome che vuol dire Ascia
Hijos Nuestros: coro fatto da una tifoseria ad un’altra quando la propria squadra rivendica una Paternidad (vedi) sull’altra
Hincha: tifoso
Hinchada: a contrario della Barra Brava (vedi) la parte di tifoseria di solito più tranquilla
Hombre: uomo
Hombre del partido: il miglior giocatore in campo
Huevos: letteralmente vuol dire Uova, ma vuol dire anche Coglioni

 I 

 J 
Japonès: soprannome che vuol dire Giapponese
Jefe: soprannome che vuol dire Capo
Jugador: giocatore

 K 

 L 
Ladilla: soprannome che vuol dire Piattola
Lepra: letteralmente Lepre, è il soprannome del Newell’s Old Boys
Lobo: soprannome che vuol dire Lupo, è il soprannome del Gimnasia
Loco: soprannome che vuol dire Pazzo

 M 
Mediocampista: centrocampista. Anche Volante (vedi)
Mediocampo: centrocampo
Millonarios: letteralmente Milionari, è il soprannome del River Plate
Mono: soprannome che vuol dire Scimmia
Morsa: soprannome che vuol dire Tricheco
Muñeco: soprannome che vuol dire Pupazzo

 N 
Narigòn: soprannome che vuol dire Nasone

 O 
Obelisco: l’obelisco dell’Avenida 9 de Julio (simbolo della città di Buenos Aires) dove di solito si concludono i festeggiamenti per le vittorie
 
 P 
Pajaro o Pajarito: soprannome che vuol dire Passero o Passerotto
Pampa: soprannome dato a chi è nato nelle regioni delle famose Pampas
Papillitos: i pezzettini di carta che tipicamente si tirano in campo all’inizio della partita
Partitazo: quando una squadra o un giocatore fanno una grande partita

Paternidad: letteralmente vuol dire Paternità e consiste nella supremazia di una squadra sopra un’altra relativa alla maggioranza di vittorie ottenute negli scontri diretti; se una squadra ha vinto più volte sarà chiamata Papà (Papa), mentre l’altra Figlio (Hijo)
Pato: soprannome che vuol dire Papero o Anatroccolo
Pavaralancha: il parapetto dove salgono in piedi i capi della Barra Brava
Pecho frio: letteralmente Petto Freddo, indica squadra o giocatore che non ha anima
Pelado: soprannome che vuol dire Pelato

Pelota: in generale palla; nel nostro caso, pallone da calcio
Pelusa: soprannome che vuol dire Peloso; prevalentemente dato a chi, come ad esempio Maradona, ha molti capelli
Penal: è il calcio di rigore
Peseteros: viene chiamato così un giocatore che si trasferisce da una squadra ad un’altra solo per i soldi
Peso: è la moneta Argentina
Piojo: soprannome che vuol dire Pidocchio
Platillo: è il piattino che di solito c’è sopra al tamburo più grosso
Plumero: soprannome che vuol dire Pennuto
Polvora: soprannome che vuol dire Polvere
Primera Division: la nostra Serie A
Profe: soprannome che vuol dire Professore
Promoedio: la modalità di assegnare promozioni e retrocessioni con i campionati corti (ossia la media dei punti ottenuti in diversi campionati)

 Q 

 R  
Rabona: passaggio o cross inventato da Maradona; consiste nel portare la palla su un piede e colpirla con l’altro facendolo passare dietro la gamba con la palla. (nel linguaggio di tutti i giorni, in Argentina, significa marinare la scuola)
Rata o Ratòn: soprannome che vuol dire Ratto
Recibimiento: la coreografia iniziale dei tifosi
Redoblante: un tipo di tamburo, il rullante
Remera: è la classica t-shirt
Renegado: soprannome che vuol dire Rinnegato
Ruso: soprannome che vuol dire Russo

 S 
Segunda Division: la nostra Serie B Selecciòn: letteralmente Selezione, per tutti gli argentini vuol dire Nazionale di calcio Argentina
Sinfonica: modo di dire per definire una squadra che gioca a calcio in maniera bella e spettacolare
Superclàsico: è la partita dell’anno, è Boca-River

 T 
Taladro: letteralmente Trapano, è il soprannome del Banfield
Tarjeta amarilla: è il cartellino giallo
Tarjeta roja: è il cartellino rosso
Tano: soprannome che vuol dire Italiano
Tanque: soprannome che vuol dire Carro Armato
Tata: soprannome che vuol dire Babbo
Temporada: stagione calcistica
Tirantes: i tipici striscioni verticali, quelli che attraversano dall’alto in basso la Curva
Tiro de esquina: è il calcio d’angolo
Tiro libre: letteralmente Tiro Libero, è un calcio di punizione
Tomato o Tomatito: soprannome che vuol dire Pomodoro o Pomodorino
Tonto: soprannome che vuol dire Buffone
Torneo de Apertura: è praticamente il nostro girone d’andata
Torneo de Clausura: di conseguenza, il girone di ritorno
Tractor: soprannome che vuol dire Trattore
Trompeta: la tromba che usano i tifosi
Trapo: lo striscione
Tricampeones: 3 volte Campioni

Tucu: soprannome che vuol dire Tucumano, dato a chi è nato nella regione di Tucuman

 U 

 V 
Volante: centrocampista. Anche Mediocampista (vedi)
Vuelta Olìmpica: è il classico giro d’onore del campo dopo, ad esempio, la vittoria di un campionato o di qualche coppa

 W 


 X 

Xeneize: letteralmente Genovese, è uno dei soprannomi del Boca Juniors

 Y 


 Z 

Zurdazo: un gran tiro di destro
Zurdo: soprannome che vuol dire Mancino

1484176384.3.png
 
 
 
 
con l’aiuto del Loco Mirko, di Ste e di Emilio
Fùtbolario Argentino-Italianoultima modifica: 2007-06-13T11:55:00+02:00da elpochoesdeboca
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Fùtbolario Argentino-Italiano

Lascia un commento